Filosofia del Piano B

La conclusione che fosse necessario pensare ad un piano B non nacque in maniera improvvisa un monotono e nebbioso mercoledì pomeriggio: no, si fece strada, crebbe e si sviluppò dentro di me nell’arco degli anni, prima in maniera sporadica, incosciente per poi prendere forma man mano sembre più violentemente fino a raggiungere la consapevolezza che non si poteva continuare così ; non si può trascorrere gli anni più belli, di maggiore vigoria di corpo e spirito aspettando il week end o le tanto sospirate ferie che poi tendo a rovinarmi pensando checacchiosiccomesonogliunicigiornidiferiedevonogodermelialmassimo e alla fine invece ne risulta un’ansia da prestazione e l’inesorabile perdita di spontaneità con countdown mentale sulle ore che mancano alla fine di.

E’ un giochetto mentale perverso che riesce a togliermi la leggerezza dei bei momenti: io voglio la libertà, quella vera o perlomeno la sensazione di sentirmi libera, l’idea di fare di ogni giorno una nuova avventura anche se poi questa si conclude rimanendo in casa a fare una crostata o a lavare la macchina …. Voglio, voglio ,voglio svegliarmi con questa vista dai tetti, voglio vivere al mare, andare a leggere un libro nei primi soli di Aprile portandomi un plaid e un thermos con il caffè caldo, voglio sentire gli odori della natura, il vento che mi porta il salmastro in faccia , voglio camminare senza sentire rumori se non quelli delle onde e della natura selvatica, voglio distendermi e guardare il cielo e vedere solo l’azzurro, voglio alzarmi la mattina senza la sveglia, voglio guardarmi attorno e vedere tanto mare, cielo, mare . Se mi rileggo mi sembra di vaneggiare e pretendere troppo però poi osservo che tutte queste sono cose che non costano NIENTE ! Non servono i soldi anche se ormai io e tutti noi ne siamo assolutamente schiavi anche solo psicologicamente. Io voglio la libertà del tempo libero, cosa che in un ufficio bunker con vetri antiproiettili, ingressi con metal detector, muri grigi, password e combinazioni per ogni cosa, vetri e finestre sbarrate da griglie antisfondamento mi sembra così lontana … Ma ora io ho il mio piano B !

Annunci

3 pensieri su “Filosofia del Piano B

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...