bugie & co

E così finalmente mi ritrovo. Dopo ‘sta mazzata del trasloco in quattro e quattr’otto ,le 2 ore di macchina con attraversamento montano,le 10 ore al giorno in questa pazza e sconclusionata filiale, sto lentamente tornando ad essere me .Dal di fuori non è cambiato un granchè … ma dentro…sono implosa .Intanto ho avuto la conferma che ci si conosce meglio quando si è sotto pressione, fuori dagli schemi routinari della quotidianità.E poi sapete cosa ho scoperto?
Che sono brontolona, peggio di una pentola che bolle
Che ricerco il confronto con gli altri
Che utilizzo il pianto come preziosissima valvola di sfogo
Che il mio corpo, come quello di tutti poi, esprime meglio della testa chi sono e sopratutto cosa voglio
Che il lavorìo mentale mi stanca molto molto molto di più di quello fisico
Che ho un forte senso della dignità
Che ho vicino delle persone che mi vogliono bene davvero perchè mi lasciano libera di fare le mie scelte
Che alla fine di tutto, ubbidisco solo a me stessa
Che magari mi ci vuole del tempo ma l’anima ribelle ha sempre la meglio
Che, non posso esplicitare, ma garantisco che ho fatto e sto facendo cose immorali, insincere, insubordinate e paracule… il tutto per difendere l’idea che ho di me stessa, cioè di una persona libera, costi quel che costi.
Non sono orgogliosa di come mi stò comportando nel senso etico del termine nè potrei essere di esempio, per carità! però negli angoli reconditi della coscienza mi assolvo con formula piena e mi sento molto più donna di sempre.

Tutto questo per dire : siamo orgogliosi di noi stessi, nonostante le nostre debolezze, le illusioni, i limiti, le paure e la codardia.Però per favore,  la coerenza, almeno noi non tradiamo ciò che siamo.Costi quel che costi.

Annunci

23 pensieri su “bugie & co

    1. strano ma piacevole,vero ?! non strano ma brutto … forse il fatto é che abbiamo un punto di osservazione delle cose e della vita simile… io per esempio da come uno fa le foto capisco molto ……. p.s. cmq se mi cerchi su facebook trovi molte altre foto !;-)

  1. forza patty! tieni duro e continua a sognare!
    Se passi a fare un salto da me, c’è una sorpresa – una piccola cosa, ma viviamo di piccole cose di questi tempi 😉

  2. Evvai! sai che è una sferzata di energia leggerti? perché nonostante tutto sei lì e stringi i denti e “ti senti più donna di sempre”.
    tutta la mia stima.

    1. Sono contenta di trasmettere questo! Anche perchè, a dire il vero, l’energia quì sta finendo…….Comunque si sà, la vita è anche questo, momenti di passaggio e momenti in cui vorresti essere da tutt’altra parte…Vediamo che succede !Un abbraccione e forza anche a te !

  3. Ciao Patty…ti leggo sempre volentieri…coraggio, rimanere se stessi malgrado quello che ci circonda, malgrado i commenti al vetriolo, malgrado la tristezza e i fiumi di lacrime, è sempre la cosa più difficile da mettere in atto…

    1. Emmmmmmmecarla aiutooooooo ! Io davvero mi sà che “non me la cavo” … Ho sentito un clic dentro qualche giorno fa, un punto di non ritorno che non mi permette più di continuare a sopportare certe cose.Devo andare oltre, non so come, non so quando ma devo.

  4. la foto è proprio bella; ma che tu l’abbia scelta qui, assieme a quel che (e a come come lo) scrivi mi strappa un caloroso “tieni duro”, non solo nel senso di resistere. Inutile spiegarmi oltre.

    1. Davvero ti piace la foto?Grazie! Ero convinta di averne postate di gran più belle ma come vedi “i gusti son gusti” !Ho messo proprio questa per le goccie di pioggia sul vetro, mi sembrava esprimessero me (dentro all’abitacolo), le mie lacrime e il mondo fuori. Uuuuuuhhhhh, che tenebrosa !!!

  5. MI PIACE che tu dica “garantisco che ho fatto e sto facendo cose illegali, immorali, insincere, insubordinate e paracule…”
    se poi sono anche morbose allora diventi perfetta.

  6. Ma perché continui a sputare sul piatto che mangi? Se non ti piace il lavoro che fai…perché continui a farlo? Non sei coerente con te stessa… Predichi bene ma razzoli male….troppo comodo!

  7. tutto evolviamo. dobbiamo solo prestare attenzione a noi stessi 🙂

    maaaaaaaaaaaaa tu hai fatto questa foto dalle rive di trieste guardando piazza unità? tra l’altro, sembra un po’ vecchiotta, non riconosco quei panettoni di cemento 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...