Quando meno te l’aspetti

A picture about the spring.
Image via Wikipedia

Ed è proprio così, è quando meno te l’aspetti che la vita cambia.

E’ qualcosa di infinitamente meraviglioso e grottesco assieme, tu giri e rigiri, ti dai da fare, lotti, annaspi, pensi, rifletti, ti entusiasmi e ti lasci andare sconfitta, insomma muovi le zampe forsennatamente come le paperelle sotto il pelo dell’acqua mentre al di sopra sembra tu sia ferma … e poi, un giorno come un altro, una lettera in busta chiusa a tuo nome sopra alla scrivania ti riferisce che a partire da Lunedì 12 Marzo sarai trasferita presso la filiale di Dxxxxxxx giusto a 6 km da casa, filiale di dimensioni e mole di lavoro contenuto. Insomma, una succursale dove si può conciliare il lavoro con la vita fuori. Bum! Nuovi orizzonti, nuove prospettive, programmi fino al momento prima inconcepibili data la situazione contingente. Per i più osservatori avevo già pure messo sul blog il Countdown, non avevo specificato ma segnava l’ 11 Aprile 2012, giorno delle mie dimissioni. Emergenza rientrata, quindi. Un po’ devo elaborare il lutto di una decisione ormai presa, il licenziamento , sofferta come poche ma anche entusiasmante e piena di nuove prospettive. Un po’ voglio essere grata al destino, alla mia caparbietà, alla mia azienda che si è rivelata  più umana del previsto …. Insomma , una combinazione di culo, capacità e politica aziendale mi ha traghettata fuori da questo inverno surreale che mi ha messo duramente alla prova sotto tutti i punti di vista.

Mi sembra sia passata una vita, altro che 3 mesi !Posso tornare a immaginare una vita oltre al lavoro, un po’ di movimento fisico, meno ore perse in macchina, più relazioni, più hobby più tempo per me ed i miei affetti.

E la vita torna ad esserci, con le sue cose da vivere, le esperienze, gli odori di una timida primavera alle porte, le giornate che impercettibilmente si allungano di qualche minuto in più, il canto degli uccellini che iniziano a sentirsi alla mattina. E tutto questo io lo potrò vivere finalmente.

Non è proprio come mi ero immaginata l’estate 2012 chè sarebbe stata un’estate sabbatica ( e  disoccupata)  sulle coste cagliaritane a girovagare in moto con mio moroso ma … cercheremo un equilibrio tra il dovere (meno possibile) e il piacere (che ce ne sia).

Buona primavera in anticipo, io dopo questa notizia me la sento già addosso !

Annunci

50 pensieri su “Quando meno te l’aspetti

  1. a quest ora non solo hai metabolizzato ma hai già salutato tutti ed è passata la prima settimana con in nuovo ritmo. quindi… in ritardo per certi versi ma non per tutti: CONGRATULAZIONI!
    sono davvero contenta per te.
    è vero quello che dica Liga “niente paura ci pensa la vita m han detto così” alle volte (alle volte!!!) è proprio così!
    libera di non credermi ma ho un gran sorriso stampato in faccia Patty!

    1. E certo che ti credo cara compagna di avventure! Ormai anche io seguto te e altri blogger e con voi condivido le piccole e grandi gioie e sventure che la vita ci riserva.Mai avrei pensato di dirlo ma in questo mondo virtuale ho conosciuto persone stupende! Grazie per il supporto!

  2. Mi assesto sullo sgabello, qui al bancone del bar di Patty. Ragazzacce che vanno dappertutto e giocano a scopa, la mia mezza birra gocciola e inumidisce il legno.
    Alzo lo sguardo dalle carte, ti ho capita bambolina. Speriamo non sia solo un grosso pacco. Chissà se dormirò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...