11° Comandamento: Non desiderare il lavoro d’altri.

Che poi uno si domanda perché si sveglia con questa sottile ansia che lo pervade.

Niente, le illusioni durano poco.

Son fatta male. Male male.

Ho già terminato le riserve auree di endorfine da trasferimento.

Tutto ok, niente di nuovo al fronte: è solo che … mi son già rotta. Subconsciamente rotta.

Perché io ce la stò mettendo tutta a sentirmi fortunata e felice , emetto gridolini di gioia ogni tanto così, random, pure mentre guido da e per il lavoro ma … ‘stò lavoro a me non piace nemmeno un po’, c’è poco da aggiungere.

E mi sento profondamente in colpa per chi ha un presente più precario del mio, provo un moto di pudore mentre scrivo ma che volete farci ? Questa sono io, questa è l’altra faccia della medaglia, quella dei lavoratori, quella di cui non si parla perché per carità, vorrai mica aprire bocca tu che un lavoro ce l’hai , puoi fare progetti, puoi mettere in piedi una famiglia e blablabla . Certo.

E va bene uguale se ormai tutte le aziende si sono auto-autorizzate a mobbizzare tanto se ti va bene così bene altrimenti quella è la porta.

E non importa vero se i sogni ce li siamo già buttati nel cesso da mo’ che ormai quasi non ci ricordiamo più nemmeno quali erano i miei e quali i tuoi .E chissefrega  se la speranza ci stà scivolando via dalle mani come granelli di sabbia perché osare desiderare un lavoro che piace, un lavoro che ci appassioni è più pornografico di qualsiasi pensiero osè. Sia mai, hai un lavoro cacchio.

E non permetterti di sentirti stanca, svuotata e con un senso di inutilità perché tu sai come pagare il mutuo e quindi i tuoi problemi sono astratti, aleatori, finti  rispetto alla tragedia del nostro pane quotidiano da trovare.

E allora zitti, lavoratori, parlatene tra voi solo nella penombra delle vostre chiacchierate serali, con sguardo furtivo, un po’ aprite il cuore ai vostri simili e un po’ rinnegate, Giuda, il giorno dopo davanti alla crisi italiana, mondiale, globale. Ma che, sei matta? Irriconoscente, ingrata, lamentosa e lamentevole di una persona con lavoro e contratto a tempo indeterminato.

Emarginati, divisi tra “taci tu che un lavoro ce l’hai di cosa ti lamenti” e in “posso solo vivere alla giornata perché non ho un reddito da lavoro fisso”. Non si può dire che non vorresti il lavoro che hai,  pena  l’ isolamento culturale, umano.

E mi sa tanto di una lotta tra poveri dove entrambe le fazioni sono schiavi di qualcosa: della mancanza di soldi una , del lavoro gli altri …. accomunati da una fratellanza di schiavitù, umiliati i primi, frustrati i secondi.

E invece, ingrata che sono, eccomi qui ad auspicare per noi tutti  ciò che dovrebbe essere  umano e legittimo  sperare, sognare : la libertà di scelta. Anche sul lavoro. Di cosa essere, di quanto lavorare (e ovviamente guadagnare in proporzione), di dove lavorare (magari scambiando i posti di lavoro pari competenze e metà strada) , di come gestire il nostro tempo lavorativo e, non sia mai, addirittura di cambiare settore, vita, luogo ,ricominciare, reinventarsi, vivere in una società dove si possa sopravvivere dignitosamente anche con un part time. Orrore.

Mi sa che questa volta mi sono giocata il Paradiso. Tocca comprare un’indulgenza.

Annunci

46 pensieri su “11° Comandamento: Non desiderare il lavoro d’altri.

  1. E’ vero! Ultimamente poi, passerei le giornate a leggere blog come il tuo. Mi sono resa conto che c’è tanta gente in gamba in giro e ogni giorno scopro persone vulcaniche con tante idee e voglia di realizzarle. Sono circondata da persone che vivacchiano, convinte di dover subire qualsiasi ingiustizia e anche in silenzio, più giovani di me ma più vecchie dentro e vedere tutto questo fermento in giro mi dà una carica incredibile. Perciò mi sono detta: proviamoci e vada come vada. Il percorso sarà di per sè un’esperienza incredibile.

  2. Condivido. Anche io ho questa voglia di buttare tutto all’aria e cambiare vita. Non ho pronto un piano B, ma mi sto concedendo il lusso di sognare ultiamamente. Non so cosa sarà della mia vita, ma voglio provare a fare qualcosa. Magari non ci riuscirò, ma mi sentirò meglio solo per averci provato.
    P.S. Altro che Pattylafiacca. Sei una tosta!
    Lucia Z di W&W

    1. Ma ciao! Sono venuta a trovarti sul tuo blog e anche iostò leggendo un po’ di te.Guarda, secondo me senza i nostri sogni noi siamo ben poca cosa…..lasciateci almeno sognare ! E sono certa che se una persona ci si mette, con pazienza, con costanza, con passione ed entusiasmo prima o poi qualcosa lo ottinee..magari non sarà proprio il sogno tanto ambito ma qualcosa che gli assomiglia.L’importante è il viaggio verso la cosa da realizzare, no?!

  3. bene, allora saremo un gruppo di carbonari.
    io credo che tu abbia il diritto di lamentarti e di dire anche a voce alta che vorresti di più per la tua vita. certo è vero, ci sono persone che non hanno il lavoro. però…
    non fraintendermi, cerco di spiegarmi meglio che posso:
    io soffro di cefalee violente, e quando ho male ho male cacchio e mi lamento e lo so che c è gente che sta peggio (molto peggio!) ma quando sto male sto male. e non riesco a dire “no no sto da dio…”
    non è giusto restare piegati su se stessi a fissarsi l ombelico, ma non è nemmeno giusto fare finta che tutto vada bene quando le cose non vanno così.
    per cui se tu hai altri progetti per la tua vita, continua a farli e a cercare la via per attuali. e ciò che pensa il resto del mondo.. vabbè… se ne farà una ragione pure lui.

    1. Ah ah ah!Aspetta che ascolto……mmmmm…mi sa che il mondo se ne è proprio fatta una ragione !!!Guarda, ti sei spiegata benissimo:quì non si tratta di fare le lamentose ingrate ma semplicemente non lasciarsi sopraffare dall’abitudine, dal così fan tutti, arrendersi.Per molto tempo non mi sono permessa il “lusso” di sognare e quando finalmente ho ricominciato a farlo ho capito quanto mi ero persa.Che poi ‘sti desideri si raggiungano o meno sarà affar nostro, no?! Intanto una si alza alla mattina con un progetto, con un obiettivo che rende meno merd*** certi compromessi che tocca per forza accettare per vivere.Che c’è di male ?! Quindi sai che c’è ? Noi ci si lamenta ma quando c’è da gioire, entusiasmarsi, ringraziare, emozionarsi, commuoversi, vivere noi ci siamo !!!!!!!

    1. Seeeeeee !Guarda che chi fa avanti e indietro da varie isolette oceaniche non ha diritto di parola … Cioè, proprio la sua opinione non conta un tubo, non fa media, out. Se poi la suddetta fa pure un po’ la misteriosa e non accenna ad aggiornamenti socio-affettivi-economico-lavorativi-filosofico-culturali …. beh, ci siamo capite, no ?! A parte gli ischerzi, capisco che mi capisci e sinceramente devo ammettere che ammiro la tua scelta un po’ incosciente ma anche molto coraggiosa. Ti stimo sorella !

  4. Sì, ma non puoi fare così… Scherzi a parte, c’è un po’ troppa paura in giro. Quindi, immagino che discorsi sull’abbandono volontario di un impiego in banca, o anche semplicemente le manifestazioni di insoddisfazione, suonino a molte orecchie, ora più che mai, come i segnali acustici di un marziano. In fondo, ognuno ha i suoi desideri. Però è brutto essere guardati male quando si esprimono i propri. La cosa che non mi piace è vivere la vita cercando e creandosi unicamente ripari, trincee. Alcune persone tirano avanti un po’ così. Molta difesa e poca gioia. Una sorta di catenaccio calcistico applicato all’esistenza. Molti adorano questo modulo, che forse, se non picchi di gioia, dà un certo appagamento. Altri preferiscono il calcio di Zeman. In effetti, ti vedo più da Zemanlandia che da squadra di Trapattoni. Poi, è vero che si possono adottare entrambi i moduli, secondo i giorni e il proprio sentire momentaneo.Oppure, non adottarne nessuno. Che forse è la cosa migliore. Ciao. Gianluca.

    1. Ah ah ah Gianluca mi son dovuta far spiegare il paragone calcistico ! Ormai mi conosci, eh?! Hai pienamente ragione, m i ritrovo a vivere alla Trapattoni mentre sarei un Zeman all’assalto !E poi sono un po’ masochista, finisco sempre per leggere libri che mi fanno molto male e la notte si riempie di sogni simili…per esempio ora sto leggendo “mondoviaterra” di Eddy Cattaneo un ragazzo che è stato in giro per il mondo per 467 giorni.Pura invidia.Invidia vera, eh? Ecco, io sarei proiettata verso quello ma sono una vigliacca e non ne ho il coraggio.Però so accontentarmi, e tra quello che vivo e quello che sto leggendo potrei trovare un posticino nel mezzo… e non smetterò mai di sperarci, desiderarlo e provare a realizzarlo.Aspettando fiduciosa che la Vita mi mandi qualche interessante giro di carte! Tu come stai ?

      1. Sto abbastanza bene, grazie. Comunque, non è vigliaccheria. Ci sono limiti oggettivi. Alcune volte le squadre di Zeman prendono gol come se niente fosse. Ricordo un Foggia-Milan 2-8 (il Foggia vinceva 2 a 1 alla fine del primo tempo ma poi…). E non è bello. Anch’io invidio chi gioca sempre alla Zeman. Ma il mio modulo è misto. Poi, si può sempre inventare un nuovo schema di gioco. E diventare dei nuovi maghi…

  5. Aspetta, non ho capito il nesso con la foto. Vuoi lavorare all’Enel?!
    Ti sei spiegata benissimo, condivido, comprendo, continuo a lavorare per la mia causa, faccio il tifo per la tua.

  6. Contro il vento, contro i consigli altrui, contro la sicurezza… io l’ho fatto. I miei ultimi giorni nella gabbia, tra la gente che non ho scelto io. Mi sento allo stesso modo libera e piena di speranze. Lo so che non sarà semplice, ma saranno scelte mie. In bocca al lupacchiotto per tutti i sognatori. Buon weekend.:]

    1. Vai vai vai vai !!!Certo che non sarà semplice, nessuna cosa meravigliosa è mai proprio semplice ma vuoi mettere ?! Mi raccomando, tienici/mi aggiornata ! Io un pensiero postivo pieno di energia te lo mando … e poi mi auguro di poterti scrivere la stessa cosa entro un anno ! Un abbraccio di sorellanza

  7. Uno nella vita se ha culo trova il lavoro dei sui sogni altri , come me , lavora pragmaticamente per il 10 e si fa bastare quel che ha perchè le scelte all’inizio son state altre. Mi lamento a buso perchè è mio diritto ma so anche bene che un lavoro( degno) è meglio del niente ma questo non significa che si debba accettare tutto. Non ami quel che fai e puoi scegliere altro? Allora cara Patty, scegli e vai di brutto col piano B, perchè con figli e padri al seguito, le scelte si fanno durissime. Ciao bancaria

    1. io faccio il lavoro che mi piace, l’ho scelto 35 anni fa, ho rinunciato anche ad un impiego statale, io amo il mio lavoro, un po meno il posto dove lo svolgo.

    2. Sottoscrivo tutto caro sonnambulo.Poi uno vede e decide di testa propria.Ma io soffro.Soffro perchè non mi va proprio di dover accettare che ora non si può nemmeno più parlare di sogni, aspirazioni, desideri e progetti….Ti dirò che poi a volte è anche secondario raggiungerli o meno ma eccheccacchio “lasciatemi sooognaaareeee sono un italiano” !Tanto tra un po’ ci tassano pure quelli. C’è un cinismo così imperante, una tristezza, una povertà interiore che mi scoraggia davvero. Anche io vanto sulla mia sportivissima groppa un mutuo, una mamma sulla soglia della povertà e tutte le scelte fatte e che farò a mia sola responsabilità ma nonostante tutto cerco costantemente, ogni giorno di rispettare i miei sogni, se li calpesto io figurati gli altri che ne farebbero !IMMAGINARE E’ AGIRE

    3. Wow corso professionale di Feng Shui! Sarebbe la direzione che vuoi che prenda il tuo piano B? Io ultimamente mi sono data al decluttering e mi sono resa conto che mi piace molto organizzare le cose, mettere ordine etc. Se fossimo negli USA avrei una carriera gia’ pronta (professional organizer), ma qui da noi chi ti paga per mettere ordine?? 😛 Comunque mi sono letta qualche libro anche io, sia di Feng Shui che di altro. Anche Mondoviaterra (che citi in un altro commento) mi ha ispirato un sacco, ma se pensiamo di mettere su famiglia e’ un po’ infattibile al momento 😛

      1. Yessss! Diciamo che mi sto facendo una cultura di feng Shui, Decluttering, Space Clearing, Home Staging ecc ecc si sà mai che ne venga fuori qualcosa, sarebbe un settore che mi piacerebbe moltissimo ! Senza contare che è un lavoro che si potrebbe fare d acasa…Vabbè tralasciamo i sogni, va …
        Per quanto riguarda Mondoviaterra ti dico solo che sono 2 settimane che mi sogno che sono sempre in giro per il mondo !!! Penso di essere stata una vagabonda o un marinaio in un ‘altra vita…

  8. Condivido al 100%. Solo che io ormai non mi lamento nemmeno piu’ con nessuno. Faccio la mia vita “piatta” (piatta sul lavoro, fuori no di certo) e aspetto con pazienza che le cose che dovevano sistemarsi gia’ l’anno scorso lo facciano quest’anno, o forse anche l’anno prossimo (dannati tassi dei mutui che ora sono troppo alti…). Sinceramente spero che dopo trasloco e (speriamo) prole, trovero’ il coraggio di fare quello che non riesco a fare ora, cioe’ dire “non mi interessa se e’ un posto fisso, io questo lavoro non lo voglio fare piu'”. Magari mi sentiro’ giustificata “socialmente” perche’ avro’ uno o piu’ figli a cui badare, ma in realta’ lo faro’ per me. Anzi, spero di riuscire a farlo anche se di figli non riusciremo ad averne.

    1. Sai che c’è Sab? Che hai ragione, devo imparare a non parlarne altrimenti finisce sempre allo stesso modo !E per quanto riguarda le tue ultime righe…le sottoscrivo in pieno !
      p.s.Mutui butta male…le Banche tra l’altro hanno sempre meno interesse ad erogare mutui per immobili privati perchè hanno un sacco di case pignorate che sono un costo quindi, il messaggio generale è : tenere tassi non particolarmente vantaggiosi.Io proverei a valutare anche qualche banca on line…

      1. Guarda l’anno scorso stavamo per farcelo con una banca tedesca, poi mancava un documento (permesso di costruire) per fare il quale abbiamo pensato bene di aspettare dopo l’estate, poi siamo andati per le lunghe, e poi… i tassi sono aumentati. Che nervi, avremmo avuto gia’ la casa finita a quest’ora!! Ovviamente abbiamo sospeso tutto. A breve dovremmo ricontattare l’architetto e il comune per far partire sto benedetto permesso di costruire, che tanto dura 3 anni e almeno ce l’abbiamo pronto (che poi costa pure un accidente!! 8% del valore “stimato” dei lavori!!!). Poi se avremo qualche soldo da parte faremo partire i lavori almeno per chiudere l’immobile (ultimi muri aggiunti col piano casa – speriamo – e infissi). Forse tra risparmi nostri e qualche prestito familiare ce la facciamo, cosi’ il mutuo si abbassa un po’. Poi vedremo…. Scusa per l’OT 😛

        1. Uh che peccato!Come al solito burocrazia e scartoffie !!!In bocca al lupo Sab e facci sapere se e come procede! Io ho terminato da poco un corso professionale di Feng Shui e se vuoi ti darò qualche dritta 😉

  9. in passato lavoravo con passione perchè ero cosciente di non essere un numero e la mia presenza in negozio era determinante, nel bene e nel male.
    Da quando sono arrivato nel posto di lavoro che tu sai ho perso la cosa più importante, quella di sentirmi una persona che lavora, di essere attivo nella società, ed invece ho scoperto che sono solo un numero, quello della matricola con il quale sono stato assunto.
    Cosa posso fare? ho passato i 50 mi mancano pochissimi anni alla pensione, puoi contarli sulle dita di una mano….. e allora ho deciso di aspettare, vegetare, e continuare a pagare il mutuo di una casa che resterà ai miei figli……. amen!!

    1. 1°i tuoi sforzi, obiettivamente, valgono la pena, al tuo posto farei lo stesso…sei tra i pochi “fortunati” che, se non cambiano di nuovo e di nuovo e di nuovo e di nuovo, vedrai quella chimera chiamata pensione !
      2°piacere, io sono U502486
      3°la cosa che a me fa più innervosire è la non libertà di espressione.Mica giudico, ognuno ha le sue beghe, quello che davvero mi dispiace è che venga addirittura censurata l’idea di desiderare qualcosa di gratificante e credimi , a me capita spesso !
      4°sai cosa mi “rimprovero” spesso? Di non avere avuto le idee chiare su cosa avrei voluto essere nella vita e un po’, lavorativamente parlando, ho perso tempo…Ho molte attenuanti in merito ma ciononostante questo è.
      5°Vabbè, vorrà dire che se non faccio a tempo a passare io dove siete voi verrai tu a rompere il c**** ogni santo giorno a chiedere la quotazione delle 2 azioni comprate in Borsa 😉

  10. ..comprendo todo todo todo, como si fuera escrito para mi misa (..como si fuera esta noche la ultima vez..) querida, queridissima patylaflaca, ..pero yo soy la otra parte de la medalla (..si dirà in spagnolo ‘sto detto?..).. soy la que no tiene un trabajo fixo y seguro..
    aqui, para mi y para ti querida paty, una de las cosas mas dulce que hay al mundo, dulce para nosotras dos “culpable” y para tod@s aquell@s que se sienten “culpable” de tener o no tener un trabajo fixo.. (..como si fuera esta noche la ultima vez..)

    1. Carino…ya me alegro que no te hayas enfadado conmigo porquè normalmente eso pasa entre una persona que trabaja y no es contenta y una que busca un trabajo mas seguro.Estoy super feliz porquè si tu me has entendido tan perfectamente sinifica que me he explicado bastante bien…Gracias…….y hasta la libertad, siempre !!!(magai se è pure vista mare meglio, no?!)

      1. ..già, vista mare molto meglio.. ma non sarà ora che ci incontriamo “ao vivo” noialtre due facce della stessa medaglia con la stessa voglia ancestrale di liquido amniotico marino? e che saranno mai una manciata di chilometri sulla (grigia) linea milano-venezia?
        ..oppure, si tu quieres, io devo organizzare una cosa culinaria da un’amica nel sud dell’isola (sarda) a breve.. e forse, forse, forse.. sono nella gran (isola) canaria a metà maggio per capire alcune cose..
        ecco.. ti ho detto qualcosa di più rispetto a quel “mediterraneo e atlantico” di qualche giorno fa..

        1. Evvvai !Allora fammi sapere le date per il sud dell’isola che forse ci sono anche io (Cagliari).Poi.Se vuoi un confronto su Canarie me le sono fatte tutte negli ultimi due anni proprio per valutare…parliamone. Alla brutta, asse Milano-Venezia ci si trova per un caffè e due chiacchiere liberatorie…e non si sa mia ci scappi qualche progettino vai mai a sapere !!!

        1. Questo venerdì carissima sono messa in un volo Ryanair pagato al bellezza di 35 euri a tratta direzione Palermo. Vado a vedere se almeno lì in fondo l’inverno è finito.
          Se ti va comunque scriiv alla mail pbalasso@yahoo.it ……. si può fare benissimo nelle prossime settimane !!!

      1. Chefa guarda che sto organizzando un incontro informale tra Blogger della Val Padana ! Sai mai che ci venga in mente un Piano C collettivo!
        P.s. ti aggiornerò anche sulla Sicilia !!! La ricerca continua…………………………….

    2. ..a proposito di piano C (come Collettivo, appunto, ..ma anche come Co-housing, Cucina, Cagliari, Canarias,..)
      io parto per gran canaria questo giovedì e torno il giovedì dopo, ci si vede o no? nosotras dos entiendo? avrei una proposta per un incontro quasi a metà strada, in un bel posto, a mollo nell’acqua termale, chissà che i ragionamenti non frullino e non fruttino meglio..

    3. ..querida patylaflaca,
      se per qualche motivo io dovessi :
      A cadere in volo nel grande atlantico
      B cadere in volo nel dolce mediterraneo
      C fermarmi a las canarias e non tornare più
      D avere un’improvvisa amnesia dovuta agli alisei che mi spazzano via tutti i ricordi brutti ma anche belli
      il posto è:
      1) (se vogliamo ragionare di sera e poi dormire lì e farci un bagno all’alba la mattina dopo) hotel fonte boiola, sirmione, molto carino, semplice con la sua fonte termale interna e piscinetta calda a bordo lago (ci sono stata da sola un giorno e una notte per il mio compleanno a gennaio ed è stato uno dei più bei regali che mi sia fatta in vita mia..)
      2) (se vogliamo vederci di giorno e salutarci per tornare a nanne ognuna a casa sua) aquaria, terme di sirmione
      un abrazo querida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...