…”e il naufragar m’è dolce, in questo mare”

4) PERIODO PROGETTUALE

È istituito il c.d. “periodo progettuale”, quale possibilità per tutti i Dipendenti interessati (…)  assentandosi dall’azienda per un periodo continuativo  (…) Tale aspettativa non retribuita ha lo scopo di consentire l’aggiornamento del proprio bagaglio di conoscenze o dedicarsi alla progettazione di un nuovo futuro professionale o ad una particolare attività di carattere personale non contraria agli interessi dell’impresa o (…)

 

 

E insomma ecco.

Lo stralcio di una circolare dei giorni scorsi che ha gettato nel panico non pochi colleghi. Diciamo che letta per intero ha come il sapore di un “e lèvate!” o anche di un “mejo che te cerchi ‘nantro lavoro và” però io voglio essere estremamente costruttiva e farvi partecipi solamente delle righe ame più congeniali. Che vogliono dire, sempre più o meno “e lèvate un paio d’anni che speramo te trovi pure ‘nantro lavoro”

E per quei pochi che ancora pensano che i bancari siano una classe privilegiata mi preme far sapere che nell’ambito di questa manovra ci sono una marea di tagli e sforbiciate a diritti acquisiti ormai da anni e anni e un velato messaggio relativo al fatto che ci sono parecchi esuberi che non sanno esattamente come e dove collocare. Aria di crisi nera.

Non pensiate comunque che non  vi ammorberò con foto e post relativi alle mie vacanze e news da capogiro dalla terra sarda … diciamo che il meglio deve ancora arrivare !!!

E per oggi la finisco quì perchè sono ancora sospesa nel limbo da ritorno ferie…

 

Annunci

30 pensieri su “…”e il naufragar m’è dolce, in questo mare”

  1. “il mio Piano B è iniziato molto tempo fa (almeno 5 anni) proprio dall’osservazione di dove stiamo andando e dalla sensazione che io lì non ci voglio andare”. Condivido. Sarà che sono sempre stata “bastian-contrario” ma seguire il gregge a testa bassa, senza pensare di testa mia, no non ci riesco. Ti invidio la determinazione e l’aver trovato il modo di uscire da questa empasse. Io ho un’idea bislacca in testa, probabilmente non realizzabile e tanta voglia di smettere di fare il lavoro che faccio, perché non sopporto più l’ambiente. Ah, credo tu mi possa capire: stamattina riunione motivazionale. Bisogna essere positivi, troppi musi lunghi in giro, ci vuole orgoglio e senso di appartenenza e dulcis in fundo chi remerà contro sarà isolato. Il nr. 2 dell’azienda ha detto proprio così. Secondo te ho più senso di appartenenza io che ci lavoro da 25 anni o lui che è lì da tre e sta mandando tutto a puttane? Ecco mi faccio sempre prendere dalla foga.
    Comunque, in bocca al lupo per tutto. Sono sempre contenta quando trovo in giro qualcuno che crede nei propri sogni e cerca di realizzarli.

    1. Alice ! Intanto mica sono ancora uscita da questa empasse, magari !!! però sì, ci sto lavorando duramente da anni e come dico spesso sono l’oggetto di presa in giro di tutti i miei parenti e amici perchè sono sempre indaffarata a studiare, verificare, progettare, resettare e ricominciare…Ma non me ne importa. Ho riscoperto la meravigliosa energia che ti dona il SOGNARE, cosa che non mi ero permessa di fare per anni e ora che ho riconquistato quella parte bambina di me non la mollo nemmeno morta.Non so sai se ci riuscirò ma preferisco morire avendoci provato senza esserci riuscita che davanti al televisore con un mucchio di rimpianti.Le idee bislacche sono quelle che preferisco perchè inventare qualcosa di intelligente e sicuro lo sanno fare tutti, no?! E lasciamo perdere ogni commento relativo alla tua riunione motivazionale, non è nemmeno degna di nota. Tristezza e rammarico per le persone che sono arrivate addirittura a poter pensare questi discorsi, poveri loro con i loro soldi e loro carriere.Mi piacerebbe tanto sapere se sono delle persone felici. p.s. ti sto leggendo con molto piacere, tra poco mi troverai tra i tuoi commenti 😉

  2. Ciao. Avevo commentato a maggio a proposito di credere nei propri sogni e poi chissà perché ti ho persa per strada. Adesso ritorno, mi leggo tutto di un fiato i tuoi post e vedo che siamo prese più o meno nello stesso modo: incompatibilità col carattere di molte persone (anch’io sono veneta), situazione lavorativa simile (esuberi e contratti di solidarietà al 50% in buona parte degli uffici) e voglia di reinventarsi una vita per essere, come dici tu, “coerenti con sè stessi”.
    Ho voglia di cambiare tutto, ma al momento non ho neanche il piano A (beh, forse un embrione c’è), e ho ancora tanta rabbia verso coloro che permettono che certe cose accadano e verso la gente che accetta perché “tanto le cose vanno così”. Nel mio blog ho scritto alcuni post (con il tag lavoro) dove parlo di sogni, di mentalità, di qualità della vita e di riappropriazione del nostro tempo. Se ti va mi piacerebbe avere la tua opinione.

    1. Hey ciao! Mi ricordo di te in effetti! Come stai? Contaci pure, ora mi spulcio un po’ dei tuoi post andando a ritroso così mi aggiorno anche io sulla tua situazione. Più complicata sopratutto per il fatto che sei mamma e questo implica una serie infinita di impegni in più e anche di soldini.Detto questo però non voglio agigungere altro e mi metto in lettura.Anzi, se ti va, ti aggiungo ai link dei miei Blog preferiti così chi vorrà potrà fare los tesso. Vuoi ?

      1. Va bene. Sto cercando un confronto ultimamente, perché come dicevi in un commento un’azione comune è difficile perché siamo troppo individualisti. E pure anestetizzati, aggiungo io, a cosa non si è abituata la gente! Sarebbe ora di riprenderci le nostre vite e non accettare tutto passivamente. Ciao

        1. Alice quì ci sarebbe da aprire una parentesi grande come una casa! Ti dirò che il mio Piano B è iniziato molto tempo fa (almeno 5 anni) proprio dall’osservazione di dove stiamo andando e dalla sensazione che io lì non ci voglio andare…. Nel tempo con letture, riflesisoni, confornti con poca e meravigliosa gente, attraverso esperienze ecc sono approdata ad un progetto per rendere concreto e vivibile la mia idea di vita. Non esula da sacrifici e compromessi ma è mia, mi somiglia. E penso che più po meno sia quello che sta capitando a te, vero?!

  3. non so che dire. stiamo scavando sempre più. il popolo viene sempre più ridotto alla fame e i governanti non vogliono limitare i propri privilegi.
    mi ricorda quell’aneddoto “regina, il popolo non ha più pane” “date loro le brioches!”

    1. Sì, la forbice sociale è evidentemente molto “aperta” e penso che sarà un trend dei prossimi anni.Molte persone dicono: “quando finirà la crisi”…ma secondo me la fine della crisi, intesa come un ritorno a prima, non succederà mai …

  4. Ah bella e pure bbbona, le cose stanno prendendo una brutta piega: diritti acquisiti che vengono meno, ritorno ad un livello salariale da anni settanta, crisi sociale che sta per esplodere e in mezzo a tutto questo i beoni di politici che se ne strafottono e non rinunciano a nulla… Fra non molto credo che andremo a prenderli, fra un po’ i sedativi che ci hanno dato stanno per finire i suoi effetti..

    1. Parole sante Sonnambulo ! (sopratutto sul “ah bella”!!!;-P) L’unica mia perplessità è che siamo troppo individualisti e non vedo possibili azioni comuni, sociali.Presumo anche questo sia stato voluto e incoraggiato.Di certo però i livelli di sopportazione stanno decisamente arrivando al limite perchè per molte persone , molte famiglie c’è in gioco la dignità del portare in tavola un piatto da mangiare

  5. noi altri non siamo messi meglio, adesso abbiamo l’orario continuato e tutte le domeniche aperti, mi viene solo in mente una canzone di zucchero che faceva più o meno cosi: lo sai fratello che siamo nella merda, a proposito come ti va……

    1. Sì e poi ? Perchè non attrezzarvi con camper in parcheggio in modo da non tonrare nemmeno a casa per la notte, no?! Che bello, hanno proprio centrato l’obiettivo di aumentare le vendite. Ma non capiscono ancora che se la maglia la compreo domenica non ne compro un’altra mercoledì?! Mah, mi sembra fin troppo facile per non essere evidente….

  6. Terrorismo psicologico. Sperano che qualcuno abbandoni volontariamente gratis. Poi faranno un accordo che prevederà incentivi all’esodo. O almeno, fino a oggi è stato sempre così, in Banche e Assicurazioni (salvi i casi di società in liquidazione coatta amministrativa). Comunque, questo primo passo è in linea con una prassi consolidata. I mega manager dell “Risorse Umane” sono in genere persone prive di fantasia.
    Ben tornata. Sì, ci vuole qualche foto della Sardegna. Ciao. Gianluca..

    1. Ciao Gianluca.Sì, le acque si stanno muovendo in effetti… Sono, voglio essere ottimista sopratutto per la tempistica e sull’evoluzione dell’argomento . Non l’ho scritto espressamente sul post ma l’aspettativa è di due anni durante i quali, a differenza del solito, si può produrre reddito. A me questa cosa andrebbe bene. Se poi, di quì a breve tentano l’incentivo all’esodo ho fatto Bingo !!!
      Tu come stai? Rientrato a Roma? Tutto bene?

      1. Grazie, tutto bene. Ora a Roma ma tra una quindicina di giorni parto. Qualche settimana a Creta, isola perfetta per i c.d. downshifters.
        Comunque, è incredibile come le cose succedano, così, da sole. E, poi, l’importante è trovare un equilibrio soddisfacente. Magari, se intendono risparmiare, potrebbero apprezzare anche la disponibilità a un tempo parziale.
        Il mio consiglio è quello di prenderti tutto il tempo necessario per eventuali decisioni, quali esse saranno. L’autunno è una stagione che induce alle riflessioni. Ciao.

        1. Ma che invidia Gianluca … !Meraviglioso, sono felice per te ! Anche perchè poi l’inverno arriva e non è nemmeno troppo corto, almeno da queste parti !Buon viaggio caro c.d. downshifter . Torna non troppo presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...