Nonostante tutto

tramonto

Scrivo, ancora ebbra di entusiasmo e gioia.

Ma anche un po’ con le cosiddette che girano e una certa dose di morte nel cuore.

Il mio Karma in questa vita è sicuramente: le cose vanno guadagnate.

Fino all’ultimo. E al primo che un giorno mi dirà “uh, ma che fortuna!” avviso fin d’ora che gli salterò alla giugulare e morderò finchè non lo vedrò steso a terra agonizzante.

Uomo avvisato.

C’è una brutta aria in banca . Ma brutta brutta.

Periodo in cui colleghi vicini e lontani spariscono nel nulla, evaporano, oggi ci sono domani puff, non sono più colleghi.

Sembra una versione moderna della peste nera del XIV secolo.  Non sai a chi tocca né quando. E così tutti ansiosi , preoccupatissimi, seri più che mai … giorno dopo giorno i dipendenti diminuiscono ,i carichi lavorativi aumentano e il timore di prendersi responsabilità raggiunge picchi patologici. Del tipo:mandami una mail con richiesta che io ti mandi una mail con disposizione del capo dei capi che io invii a te una mail che ti indichi che cosa inserire nella mail. Eh ?!

In effetti c’è poco da stupirsi … non stiamo a parlà di gladiatori o valorosi condottieri ma di bancari. Pavidi. Come categoria, da sempre. Figurarsi in questo periodo storico.

E poi. Nemmeno il tempo di buttarsi a capofitto nei progetti e sogni che già all’orizzonte si profila uno stop, di natura economica. Insomma, sembra siano già cambiate delle condizioni per cui ci sarebbe un alto rischio che tutto vada a monte … come dire … te pareva.

Avrei voluto scrivere la seconda bella notizia, un acquisto in Sardegna che avrebbe dato il via alla parte finalmente pratica del sogno ma invece, ironia della sorte per una bancaria, tocca scontrarci con condizioni economiche secondo noi non serenamente sostenibili.

Vai a sapere che dal Piano B tocca passare senza soluzione di continuità al Piano C. Che è abbozzato, certo, ma sai com’è. Devo iniziare a metabolizzare un possibile lutto da sogno infranto . Nessuno aveva assicurato che sarebbe stato facile e non mi aspetto che sia così  anche se la speranza a volte gioca brutti scherzi.

Un po’ come vedere una piscina da lontano, agognarla e nel bello che ti stai tuffando dal trampolino scoprire che è vuota, non ha acqua.

Ho deciso che questo luogo virtuale sarà uno specchio il più possibile sincero e trasparente, nel bene e nel male, perché lo sappiamo vero? la vita non è un film o una fiction ma è una giostra con alti e bassi a volte sei sulle stelle altre tocca mangiare m@@@a e quindi ne scrivo anche se non so se mi piacerà rileggere queste righe .Va bene così, non c’è onore nelle cose troppo facili.

E quindi siamo a questo punto, sospesi … lui in Sardegna, io qui, a parlarci al telefono delle nostre vite, senza poterci guardare negli occhi proprio ora che avrei bisogno di un abbraccio, di dirci a vicenda che tutto andrà bene. E invece alla mattina tocca scendere in guerra in un territorio che non è più il mio, sono senza di lui da ormai 6 mesi e ieri mi si è pure rotta la stufa a pallet a casa. La piccola fiammiferaia.

E invece no! Se mi alzo un po’ più in alto , se guardo un orizzonte più vasto, se mi apro alla vita con fiducia io so che questo non è un insuccesso ma un’evoluzione. Perché il bello non è raggiungere il sogno desiderato, il bello è mettersi in cammino e far succedere le cose. Cose che forse poi saranno anche meglio di quello che pensavamo .

Di questo io mi nutro e di questa profonda convinzione ne faccio motivo per essere comunque felice. Nonostante tutto .

 

Annunci

34 pensieri su “Nonostante tutto

  1. non ho capito perché, ma mi ero persa questo post!
    ho recuperato ora, meglio tardi che mai.
    porca ciccia, però!
    stringi i denti e non mollare, mi raccomando.

      1. eh, ‘sto giro me la sono presa comoda ma mi sembra abbia un senso nell’economia della traccia.
        è ancora tutto nella mia testa, non so se alla fine riuscirò a fare ciò che ho in mente ma tentarci è piacevole.

  2. Così mi piaci, tosta, non rassegnata , topa,( ho detto topa? Giuro non volevo😜), sempre proiettata in avanti , perché come mi ha detto ieri un mio cliente statunitense : noi americani non amiamo guardarci troppo indietro perché c’è il pericolo di rimanere impantanati ” giusto o no mi ha dato coraggio in periodo di cacca quale sto passando. Vai ragazza! Un abbraccio

      1. Novembre è storicamente un periodo down, poi ho somatizzato troppe emozioni sia positive che negative, la morte di mia zia, la laurea di mia sorella, lavoro così e così … Bel caos

    1. Che bello sapere che anche da Parigi arriva il tifo per noi !!! Grazie ragazzi, dover lasciare perdere per un questione economica è davvero da mangiarsi le unghie.Ma non molliamo l’osso fino all’ ultimo

  3. carissima, la legge di Murphy tocca un po’ tutti noi coraggiosi…ma tu sii come acqua, se non posso passare di qua,passerò di là. Abbi fiducia 🙂

  4. Tranquilla, andrà tutto bene. Fai qualcosa di molto stupido oggi, che non richieda l’uso della testa. Concediti che so qualche coccola, qualcosa di dolce, patatine e pizza sbragata sul divano, due chiacchiere con gli amici, una passeggiata sotto la pioggia, un po’ di tempo perso a fare nulla e prendi a calci la stufa. Poi domani risiediti, ristudia la situazione a mente fresca ed elabora il piano C per il piano B. Vedrai che un sistema lo trovi. Sei uscita da cose peggiori.
    Aria brutta che soffia da tutte le parti, non solo tra i bonifici, comunque.

    1. Cara ciao.Sai che ho pensato? A parte tirare calcio alla stua che ho eroicamente aggiustato per il resto raccolgo tutti i tuoi consigli. Passeggiata, divano pizza patatine e dolci. Tiè, crepi l’avarizia.Ho deciso che in questo week end sarà argomento che mi sfiorerà appena.Poi, a mente fredda piano C per il piano B.Vedi che ho proprio bisogno di un ingengere ?!

    1. Zanzanaglob…. ma mi racconti l’origine di questo nickname?… Le strade buie sono il nostro pane, boia chi molla ! Momenti di arresto e di riassestamento ma anche se ci sembra di essere fermi probabilmente si sta comunque andando avanti, no?!

      1. Cara PattyLaFiacca…Zanzana è la riedizione creativa del mio nome, che devo a una cugina piccola, Glob si riferisce al carattere magmatico di questa mia nuova identità…Zanzanaglob infine identifica sia me che il mio blog 🙂 Continuiamo ad andare avanti anche se i tempi ci hanno inserito la retromarcia!

        1. Risolto l’enigma ! Mi sembrava una sorta di anagramma e leggendo il tuo blog non avevo trovato tracce di notizie in merito.Avanti tutta Zanzanaglob, nonostante ti facciano passare la voglia ancor prima di iniziare. Ma è da mettere in conto, no?!

  5. No, Patty non mollare proprio adesso. Ci sono delle difficoltà? Si supereranno anche quelle, Fino ad ora non è stata una passeggiata, no? C’è da camminare ancora. Si fa e basta. E cosa ci si può aspettare da una che dice che “salterò alla giugulare e morderò finchè non lo vedrò steso a terra agonizzante”? Vai e colpisci, e chi ti ferma!
    Io vedo una lucina lontana e sono felice come una Pasqua (fuori stagione peraltro), vuoi non esserlo tu?
    P.S. Ti aiuto a distribuire le magliette se vuoi! 😉

    1. 🙂 per le magliette ti prendo in parola ,eh?! Bisogna essere multitasking quindi… Cara Alice, grazie, non mi fermo manco morta perchè nn ho davvero niente da perdere.C’è da capire se convogliare energie, soldi e programmi su una sola cosa oppure vagliarne anche altre.In fondo non la vedo male, c’è solo da imparare ad essere più elastiche mentalmente. P.s. Senti……….e di questa lucina quando ce ne parli ?…….

      1. La lucina l’ho descritta nel mio ultimo post. Si tratta di una non-offerta di lavoro, parole buttate lì alle quali mi sono aggrappata. Temo di aver incastrato quella persona e spero non si senta in imbarazzo. Ma come tu mi insegni, i sogni bisogna inseguirli e alla fine non ho niente da perdere. Anzi, ne ho guadagnato un we “stupidamente” felice.
        Per le magliette come facciamo? Le posso vendere ai colleghi, ma non ci conterei…sono tirchi, ai compagni di basket di mio figlio… oppure potrei metter su un banchetto stile Lucy Van Pelt! 😉
        A proposito, non so se devo pagarti i diritti d’autore, perché ho inserito la tua frase nella colonna sinistra del mio blog!! Buon we Patty.

        1. Ah ah ah troppo bello!Una non proposta di lavoro ! E’ come il coniglo di Alice che festeggiava il non compleanno ! Einvece, sai che c’è ?! FAi bene, faccia tosta e provarle tutte. Almeno non avremo rimpianti !

  6. A volte dobbiamo misurarci con gli imprevisti per capire quanto siamo determinati. Non ti arrendere, il tuo sogno deve ancora iniziare. E se non sarà proprio il piano B, magari sarà qualcosa di nuovo e ancora più entusiasmante.
    Lascia perdere la stufa a pellet e vai a scaldarti con una cioccolata calda a casa di amici sinceri. Dopo vedrai il tuo futuro sicuramente meno grigio. Un abbraccio da un’altra bancaria.

    1. ma che bello!grazie!che belle parole.non sopporto i vittimisti e il mio scritto non vuole di certo esserlo ma leggere parole che sono come abbracci fa molto molto bene.Li avevo messi in conto gli stop,le frenate e le rogne…sono qui,dritta come un fuso,non mi muovo.nemmeno un po ‘.però grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...