Cosa farò da grande

Patrizia

Vi faccio un po’ sorridere, non so se per compassione o per simpatia ma non sottilizziamo.

Il tutto è partito dalla pagella che ho subìto oggi. Sì, molti di voi non lo sapranno ma da quando lavoro nel settore bancario (10 anni, sigh) sono costretta a ricevere una sorta di santa inquisizione da parte del mio direttore che giudica con voti e frasi il mio operato, carattere,  profilo, performance .Ogni anno mi morsico la lingua così forte da farla sanguinare per starmene abbastanza zitta , tanto qualsiasi rimostranza si rivelerà assolutamente inutile . Scheda valutazione dipendente si chiama. Vaffa.

E insomma, ero ancora lì con la lingua dolorante a guardare il vuoto e a chiedermi chi avrà mai inventato un simile strumento di umiliazione e disincentivazione che mi sono ritrovata a pensare :“certo che se mi sfilano da sotto il sedere il Piano B come sembra accadrà sono pronta con quello C ma se mi va in malora anche quello di cosa potrei vivere?” .

Vi capita mai di fare liste? Liste di cose che avete fatto, luoghi che avete visitato, libri che avete letto, film che avete visto … sì vabbé …  gli uomini fanno anche quelle delle donne che hanno avuto …. Approssimando per eccesso però . Poi a domande più specifiche in tal senso rispondono che non ricordano con esattezza, che non era proprio così, che in fondo hanno rimosso tutto perché amano e hanno amato solo te, perché prima di te il nulla ecc ecc . Ma sto divagando.

Cosa posso offrire in termini di competenze ed esperienze quindi ? Quali sono gli skills che mi identificano ? Eh, scusate skills lo volevo proprio utilizzare, in pratica il post ruota intorno a questa parola che fa di me al solo pronunciarla, o scriverla, una vera donna 2.0 . Machevelodicoaffà.

Insomma, il mio Curriculum Vitae ! Ecco, non so voi ma io penso che da quando esistono i personal computer  viaggio con una chiavetta (prima era un floppy)in borsa  con all’interno una serie pressoché infinita di tipologie di curricula … In pratica la parte iniziale pressoché uguale, quella dei dati anagrafici anche se poi manco lì c’è una costante ma vabbè anche questo è un altro discorso.

Non so come altro scrivere le mie esperienze professionali se non come una lista nemmeno tanto cronologica delle molteplici mansioni a cui mi sono dedicata con più o meno interesse e dedizione. A mia discolpa posso solo aggiungere che per un lungo periodo ho dovuto fare due lavori, uno di giorno e uno di sera perché il mio paparino mi ha prematuramente cacciato di casa ai miei 19 anni per cui ho dovuto in qualche modo provvedere a me medesima ancor  prima di sapere cos’era una bolletta … poi l’ho imparato.

Pronti ? Via:

  • Volantinaggio
  • Impiegata in assicurazione
  • Tipografia
  • Pizzeria (almeno 5 diverse)
  • Discoteca (2 )
  • Pasticceria
  • Bar (almeno 4 diversi)
  • Benzinaia e lavaggio auto
  • Trattoria
  • Modella per capi di abbigliamento in pelle e pellicceria (sgrunt)
  • Hostess in barca a vela
  • Commessa (3 negozi di abbigliamento)
  • Modella per prototipi abbigliamento sportivo
  • Modella per taglio e colore capelli
  • Stagionale in Sardegna ( in pasticceria)
  • Stagionale in Puglia (hostess Valtur)
  • Stagionale a Mallorca (receptionist )
  • Stagionale alle Sporadi (assistente)
  • Immobiliare a Madrid
  • Hostess per convegni  a Madrid
  • Pulizie e stiraggio a Madrid
  • Hostess e interprete in Fiera
  • Hostess per convegni
  • Hostess per eventi
  • Responsabile logistica convegni
  • Impiegata
  • Receptionist palestra centro benessere
  • Impiegata credito al consumo
  • Receptionist piscine
  • Banca Bcc
  • Banca odierna

Ecco. Vi vedo, distesi per terra a ridere o guardando lo schermo con aria di compatimento scrollando la testa .

Però dai, facciamo un gioco come quella volta sul contenuto della borsa: scrivetemi anche voi tutti i lavori che avete fatto poi io li riunisco e stiliamo una classifica dei lavori più in voga !…

Il primo sarà il mio Piano D

Ah ah ah  … che dite? Sto impazzendo?

Annunci

31 pensieri su “Cosa farò da grande

  1. Dimenticavo, anch’io prendevo la pagella, ed i miei colleghi la prendono ancora. Ma lasciamo perdere, si percepisce un olezzo nauseabondo al solo socchiudere quest’argomento disgustoso…bleah.

    1. Vero che è ‘na roba proprio brutta ? E vetusta ! Ma sopratutto secondo me bisognerebbe farla dal basso verso l’alto, cioè io cassiere giudico il mio direttore….se ne sentirebbero delle belle!!!!

  2. Con grandissimo ritardo avendo scoperto adesso questo post mi ci diverto anch’io.
    Pulizie con mia madre in studi di avvocati (a 13 e 14 anni)
    Modella capelli
    Venditrice di spazi pubblicitari su rivista tipo pagine gialle
    Segretaria in nero e malpagata di un parlamentare europeo
    Baby sitter
    Ripetizioni inglese
    (tutti i precedenti mentre studiavo)
    Baby sitter in house a Londra
    Commessa di panificio a Londra
    Hostess di fiera
    Impiegata amministrativa / sindacalista / mamma (i miei lavori attuali)
    Insegnante di italiano part time in Canada / coltivatrice del mio orto in Canada / mamma (i miei lavori futuri)
    Ecco lì svelato il mio piano B

    1. Cara Daniela anche tu un bel po’ di giri di giostra !… Ma verso dove vivi?
      Cara Daniela ma che bel progettino! Ma dimmi un po’ di questo Canada? Già stata? Hai contatti, parenti, amici? Canada dove ? Eddai mo’ non lasciarmi così!E poi l’orto lo voglio fare anche io…ma tu ce l hai già o tocca iniziare da zero ?uh quante cose ci diremmo ci si vedesse per un caffè!!!!

  3. Quante cose in comune: anche io sono andata via di casa a 19 anni e in un periodo ho fatto più lavori in contemporanea! Dunque la mia lista in ordine sparso è questa (perdonami se dimentico qualche lavoro precario):
    – commessa in tabaccheria (bleah)
    – baby sitter
    – ripetizioni
    – grafico
    – cassiera in un supermercato
    – cameriera
    – barista
    – modella per taglio e colore capelli
    – operaia
    – impiegata commerciale (diverse aziende)
    – promoter
    – venditrice a domicilio
    – impiegata credito al consumo (due gruppi bancari diversi compreso quello attuale)

  4. Quanti lavori!
    Io batto tutti, in negativo.Un unico lavoro, impiegato in Compagnia di Assicurazioni, per quasi 21 anni. Poi, per non sfigurare totalmente, ci voglio mettere anche gli 11 mesi da ufficiale di complemento della Guardia di Finanza, ma, per quanto retribuiti molto bene, nella mia mente li considero solo come assolvimento dell’obbligo di leva.
    Anch’io sono stato sottoposto alla valutazione annuale negli ultimi 5 anni di lavoro. Il mio diretto superiore era una donna: Una tipa intelligente, presuntuosa, un po’ sfaticata, oltre i cinquanta, con numerosi ammiratori, tra i quali non mi si poteva annoverare. Ammetto che mi divertiva rapportarmi con lei. Mi chiedeva sempre aiuto – onestamente di alcuni aspetti del lavoro lei era totalmente all’oscuro – e io glielo davo senza problemi. Lei evidentemente intendeva ricompensarmi al momento della “scheda”, perché mi metteva voti molto alti in tutte le “materie”. Si teneva bassina solo sul punto “essere capace di costruire una rete di relazioni”. Diceva che sotto quell’aspetto ero del tutto carente. Io le chiedevo in che senso, visto che ero in rapporti formalmente ottimi con tutti e con alcuni ero proprio amico. Lei rispondeva sempre dicendo che in sostanza su di me non si poteva contare in modo assoluto; c’era sempre il rischio che io non la appoggiassi: Io annuivo, facendole presente che io decido di volta in volta cosa per me è giusto. E che se per rete di relazioni doveva intendersi “clan”, sì, io non avevo una rete di relazioni, in quanto, pur meridionale d.o.c., il principio che regge la “mafia” mi è del tutto estraneo e lo reputo ripugnante. Lei si alterava per il paragone e si andava avanti così. Il risultato era ancora più esilarante. Per via di quel voto negativo sulle “relazioni” non mi promuovevano di livello. Però, per via degli altri voti alti, erano costretti a premiarmi in qualche modo e mi davano degli assegni ad personam (le multinazionali delle volte hanno una essenza matematica che produce anche effetti positivi). Ricordo un colloquio con un Country Manager olandese il quale, mezzo in italiano e mezzo in inglese, davvero da film di Totò, nel consegnarmi la lettera che mi attribuiva il premio, mi disse che io avevo un “atteggiamento negativo”. Alla mia richiesta di dettagli, non seguì alcunché di concreto. Ancora mi rimane il dubbio. Ma cosa voleva dire?
    Ciao. Foto simpaticissima.

  5. Penso che mi asterrò dalla lista di lavori visto che in 12 anni ne ho fatti solo due.
    Devo dire che però anche io aspetto giovedì la mia “pagella”.
    Non le ho mai potute sopportare e con il passare del tempo la cosa non migliora…

    P.S. La foto è splendida

  6. Io ne ho pochissimi!! Valgono anche i lavoretti fatti UNA sola volta mentre ero studentessa? Io li metto se no sfiguro troppo!! Sono pochi anche quelli… sono i primi 4.
    – traduttrice
    – interprete
    – registrazione di dialoghi in italiano per Cd di corso di italiano per stranieri
    – supplente di insegnante di italiano per stranieri (una lezione)
    – stagista (gratis) presso noto tour operator (reparto programmazione itinerari) durante un master
    – 12 anni in nota azienda giapponese di motociclette nelle analisi di mercato – pianificazione prodotti
    …. e basta!! :/

  7. Oddio, quasi mi vergogno
    baby sitter per pochi giorni
    impiegata in un’associazione commercianti
    impiegata (con qualche passaggio di livello e cambio di mansioni) nell’azienda dove lavoro ora da…ehm 25 anni
    lavoro che farò da qui a qualche mese (che ancora non ho deciso o scelto)

    Anche a me piace tantissimo l’espressione che hai nella foto. Ecco, quando mio figlio mi prende in giro ha proprio quella faccia lì.

  8. Patty, quello sguardo… ce l’hai ancora, l’ho riconosciuto subito.
    Mi dispiace, rovino le statistiche…sono sempre stata una teorica (cioè mi sono fatta mantenere…)
    – manutenzione giornaliera di un campo da tennis in terra battuta (stipendio= accesso libero al campo per giocare)
    – ripetizioni di fisica, matematica, informatica, statistica (e tu pensa che sono materie che non capisco, preferisco quelle umanistiche)
    – insegnante di tecnologia meccanica
    – ingegnere meccanico riciclato in gestionale
    – un paio di estati, da ingegnere perchè io arrivo tardi anche ai lavoretti, a volte tenevo aperta una pista di pattinaggio (stipendio= biglietti di ingresso gratuiti per la piscina)

    1. Mr come sono d’accordo. Guardo questa foto e mi vengono le lacrime agli occhi: una nostalgia, uno struggimento… non capisco il perchè . Non sono una nostalgica nè mi ricordo un’infanzia particolarmente favolosa, anzi, ‘na timida patologica, però. Però quello sguardo lo vorrei anche oggi. Hai proprio ragione

  9. house keeper (quello che rifà le camere inZomma)
    lavapiatti
    Bus boy (l’aiuto dell’aiuto dell’aiuto cameriere)
    Cameriere (echecazzo sono stato promosso)
    Giocatore di football americano (mi pagavano ce lo metto)
    export area manager (gioielli, che palle)
    export area manager (articoli sportivi, mi divertivo un casino)
    BABBO!!!! (non è retribuito ma è un cazzo di lavoro credimi)
    responsabile marketing settore lusso (che palle)
    export area manager (dalle tù parti…… cazzo quanto lavorate)
    Direttore marketing e Commerciale (la mia distruzione psicofica)

    pausa x crisi mistica

    Amministratore delegato (azienda tecnologica)

    futuro nullafacente vittima della crisi.

    Un bacio Patty. Sei bellissima nella foto, sono sicuro ti tornerà quel sorriso senza evaluation forms.

  10. hm. Il tuo curriculum sembra il mio, salvo che io poi ,nella mia seconda vita,cioè post divorzio un bel 15 anni fa,ho incominciato a bazzicare aziende di arredamento (interrompendo però con: rappresentatnte per primaria casa di produzione prodotto per l’estetica;caporeparto all’Ipercoop, segretaria presso granlupmannarfigliodip; ancora mobili; altri mobili;back nei mobili di prima; account per una primaria azienda operante nel dentale; imprenditrice con negozio; coda fra le gambe e call center; back nei mobili). E’un casino spiegare ai cacciatori di teste che non sei una pazza guerrafondaia 😉

  11. Banconiera di rosticceria e salumeria
    Cameriera (in due posti)
    Operatrice di call center (vendita e sondaggi)
    Stagista piccola società editrice
    Cassiera all’Esselunga
    Modella per acconciature
    Hostess in fiera
    Dottoranda di ricerca
    Insegnante di italiano
    Impiegata ufficio internazionale
    Si può mettere anche il volontariato??? E’ decisamente più interessante! 🙂

  12. anch io ho cominciato a lavorare a 19 anni.
    papà era passato a miglior vita (?) già da tempo e allora s aveva da tirarsi su le maniche e quindi:

    commessa a boutique cielo aperto (al mercato..)
    telefonista per indagini di mercato
    telefonista per vendita di enciclopedie in videocassette (mariaverginesignur)
    cameriera pizzeria
    cameriera al piano in albergo (stavo di un bene con il grembiulino guarda…)
    guardia giurata
    segretaria agenzia immobiliare
    venditrice segretaria donna delle pulizie in agenzia immobiliare
    magazziniera nei ricambi d auto
    call center in tim
    segretaria per commercialista detto il bavoso
    impiegata presso Acegas APS
    impiegata amministrativa agenzia di rappresentanza (ora)

    dovrei averli messi tutti! 🙂

  13. ammazza quanti lavori!!!! io mooooolti di meno…
    cameriera
    segretaria/centralinista/customer care
    traduttrice
    censore di apparecchiature elettroniche (!!)
    insegnante di inglese (ripetizioni…)
    grafica (odiatissimo)
    web designer (odiato poco meno di quello sopra)
    web developer (varie aziende tra cui l’attuale)

  14. non so cosa scrivere…. io sono nato in un negozio d’abbigliamento e morirò in un negozio d’abbigliamento.
    certo sognavo una morte migliore, come quella di tognazzi nella stanza del vescovo a bordo della tinca, ma non ho ornella muti tra le mie conoscenze quindi mi acconterò di tirare l’ultimo sospiro dicendo ” grazie signora, arrivederla al prossimo acquisto”.

  15. Mi piace!!! Io molti ma molti meno di te… però mi difendo:
    volantinaggio
    impiegata in copisteria
    ribattitura tesi di laurea (quante risate, con questi laureandi che non sanno scrivere in italiano… risate amare, povera Italia!)
    cameriera in pub
    smistaggio pomodori per industria conserviera (BLEARGH!!!)
    cameriera in altro pub (ma quanto mi ci sono divertita?!?!)
    pulizie per impresa metalmeccanica (…sorvoliamo. tra questa ed i pomodori, non saprei la peggio)
    siti internet e programmi extra, per arrotondare gli anni universitari
    programmatrice per azienda informatica
    programmatrice per azienda bancaria
    programmatrice per altra azienda informatica, in prestito ad altra ancora azienda informatica (contiamo come uno)
    programmatrice per azienda informatica attuale, nella quale difendo la seggiola con i denti e guai a chi mi tocca!!! 😀

    Bel giochino, grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...