Antidepressivo femminile

s.maria-al-bagno

Donne !

Vi sentite brutte, grasse/magre, vecchie/giovani, alte/basse ecc … ?

Avete la crisi della mezza età? la crisi della prova costume? la crisi delle prime zampe di gallina? la crisi della crisi?

Stop ! Posate la penna, toglietevi la Somatoline dalle cosce e l’impacco alle alghe dal viso, via lo Xanax, il Cipralex, il Valium … ce l’ho io un rimedio naturale e senza controindicazioni per sentirvi le più belle del pianeta.

2 settimane di ferie e un biglietto a/r per Lecce, il Salento.

Lasciate pure a casa trucchi e parrucchi: un buon paio di scarpe da ginnastica, una tenuta ginnica più o meno aderente, un fascinoso occhiale da sole ed il gioco è fatto.

Roba da commedia anni ’80 alla Vanzina ma adesso non sottilizziamo, io vi propongo la certezza di tirarvi su il morale nel malaugurato caso siate cadute vittime di complessi di inferiorità instillati da qualche rotocalco con starlette  photoshoppate che sfidano le normali leggi della gravità.

Posso garantire per Lequile, anonima cittadina alla periferia di Lecce ma propendo nel pensare che il risultato si possa ottenere un po’ in tutta la provincia.

Il discorso è questo: nulla di difficile, vestitevi come vi pare magari, ecco, non proprio uno scafandro ma andrà bene quasi qualsiasi mise, inforcate gli occhiali da sole ed uscite assolutamente sole, al massimo con un’amica di pari requisiti, e iniziate a passeggiare a casaccio per il paese. Ecco che succederà l’inimmaginabile:

a)      L’automobilista ossessivo-compulsivo ossia colui che, finestrino abbassato, ti sorpasserà in macchina squadrandoti con occhio languido e poi svolta alla prima a sinistra, di nuovo, di nuovo, di nuovo e te lo ritrovi al punto di prima.

b)      Come sopra con la variante della suonatina di clacson al terzo giro più o meno.

c)       Poi c’è l’automobilista affettuoso: in genere ti sorpassa una sola volta ma ti manda i bacini, così, fini a sé stessi, giusto per farti sapere che non sei sola al mondo e qualcuno ti vuole bene.

d)      Ingresso al bar: tutti e dico tutti i maschi all’interno si gireranno come aghi in una bussola verso il Nord, cioè verso il tuo ingresso nel locale, dal poppante in carrozzina al novantenne in carrozzina. Silenzio da film western e poi un coro unanime di “buongiorno signora” .Ahhh come sono educati da queste parti!

e)      Nei 5-10 minuti che sosti al bancone per il caffè, alle tue spalle si forma un corridoio di passaggio ove transita un po’ tutta la parte maschile del  paese. Si avvicinano, forse per vedere se anche tu bevi caffè zuccherato o che so io ci metti magari il Campari.

f)        Nella disgraziata ipotesi andassi al mare, in spiaggia, in un periodo non prettamente estivo molto probabilmente ti ritroveresti ad essere tra gli unici turisti presenti in compagnia di una variegata tipologia di persone del luogo, non ultimi, ragazzi più o meno giovani che devono per forza giocare a pallone nelle tue vicinanze. Sì, non importa che ci siano tipo 800 metri di spiaggia libera no, a loro piace starti vicino vicino e devono per forza tirare le palle nei tuoi paraggi per poter venire a riprenderla scusandosi con sorrisi malandrini.

g)      Se invece decidi di andare a visitare qualche luogo noto, qualche cittadina caratteristica attenzione allo stuolo di giovani che, divertiti, ti seguono in maniera simpatica, sparendo in vie parallele per poi incrociarti dopo 300 metri piantandoti sguardi brucianti manco avessi un diamante da 5 carati piantato in faccia.

E insomma ecco, 10-15 giorni così non può non farvi produrre ossitocina, endorfine, ormoni del benessere a go go, è scientifico.Non ci sono controindicazioni, nessun tipo di abbordamento inopportuno se non da voi incentivato.

E vi sentirete belle come non vi succedeva da tempo, ve l’assicuro ! Il tutto gratis, che di questi tempi….

Poi non dite che non ve l’avevo detto.

Annunci

32 pensieri su “Antidepressivo femminile

  1. Se si vuole andare più lontano, un viaggetto in Albania o qui in Oman vi faranno sentire la regina della terra, altrochè Lequile 😉 Mentre però in Albania bisogna comunque essere fighe perchè altrimenti continuano tranquillamente a squadrare/fischiare le ragazze locali che sono in generale molto più sexy delle italiane, in Oman l’autostima in rialzo è assicurata 😀

  2. Ti dirò, sono cresciuta in un paese del Sud e mi ha sempre dato fastidio (e continua a farlo) il non poter camminare per strada senza incontrare qualcuno che si senta in dovere a) di fischiare; b) di fare una battutina; c) di cominciare a cantare una serenata (succede generalmente con i muratori nei cantieri). Mi sono sempre sentita “invasa”, non so spiegarti bene la situazione.
    E non sono affatto gnocca, anzi.
    Poi capisco che per chi, come te, viene dal Nord dove queste cose non capitano – nei miei anni di vita a Milano ero invisibile, per esempio – la cosa può sembrare divertente. Io odiavo uscire la domenica con le amiche a fare lo “struscio” proprio per questa sensazione di fiera del bestiame, dove le ragazze passeggiavano e i ragazzi “corteggiavano” così 🙂
    (eppure sono spiritosa generalmente)
    Ti racconto un aneddoto: sono sempre stata formosa e un giorno camminavo per strada con la maglietta di colui che all’epoca era il mio cantante preferito (ah! l’adolescenza). Beh! mentre tornavo a casa non ti becco un tizio, neanche tanto giovane, che per fare un complimento mi dice (in dialetto): “beato lui che dorme con la testa al morbido”. GGGGRRRRRRRR
    🙂

    1. Dona, oggettivamente hai ragione tu, tutto questo non è altro che un fastidioso retaggio maschilista… ma… Noi povere settentrional-padane sembriamo trasparenti, quì non ci filano di striscio mai, nemmeno alle medie quando gli ormoni adolescenziali sono a mille.Quindi… ci lusinghiamo ! Pensa che a distanza di 20 anni un paio di conoscenti mi hanno confessato di avere una gran cotta per me .Non l’ho mai saputo nè avuto il minimo sospetto, manco mi guardavano. Ma si può ?!?! Evviva i coretti allora, almeno per un paio di settimane l’anno !

  3. sono certa che il post che sia ottimo, ma purtroppo non sono potuta andare avanti nella lettura perchè a “dal poppante in carrozzina al novantenne in carrozzina” mi sono gettata a testa in giù dal divano per sbellicarmi più comodamente!!

    1. 🙂 Non ti preoccupare, non sono affatto stragnocca prova ne sia che quì in Veneto non mi fila nessuno !…Sono alta, questo sì (1,75) e quindi attiro l’attenzione ma ti assicuro che laggiù è questione di essere Femmine, non tanto belle,bellone o bellissime.Per fortuna.

  4. Da bambino e ragazzino passavo le vacanze in un paesino sul Gargano e le scene che racconti erano la prassi minima da quelle parti. Anzi. Accadeva di molto ma molto peggio. Una volta passeggiavo insieme a un mio amico e alla mamma di lui. Due tipi in vespa ci accostarono e iniziarono a fare complimenti nemmeno sgarbati alla signora. Il mio amico era un tipo molto battagliero. Fu un attimo che agguantò uno dei due e gli piantò un pugno in faccia. Questi erano più grandi di noi due di almeno 6 o 7 anni. Fu un miracolo che andarono via giusto con qualche parolaccia.
    Comunque, gli sguardi non fanno male, credo. Anzi, mi pare che possano pure far piacere se non troppo importuni. Penso a come sarei felice se, passando dinanzi a Nicole Kidman, lei dovesse girarsi in segno di apprezzamento… Sto vaneggiando, sarà il caldo.

    1. Eh, trovo conferma nelle tue parole.E’ ancora così, per fortuna. Pensa che fanno il filo persino a mia mamma 62enne ! Nicole Kidman non so se si girerebbe in effetti ma se puntassi giusto un pochino più in basso sono convinta di sì !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...