Chi perde vince

IMG_4301

Potrei essere piuttosto incazzato per quello che mi è successo, ma è difficile restare arrabbiati perché c’è troppa bellezza nel mondo…..
A volte è come se la vedessi tutta insieme ed è troppo…….Il cuore mi si riempie come un palloncino che sta per scoppiare. E poi mi ricordo di rilassarmi e smetto di cercare di tenermela stretta…..
E dopo scorre attraverso me come pioggia .Ed io non posso provare altro che gratitudine
per ogni singolo momento della mia stupida piccola vita” (American Beauty)

 

” Cara ********,

tu solo puoi immaginare quanto capisca profondamente il tuo stato d’animo, quel senso di fallimento, sconfitta, stanchezza, peso al cuore e magone che ti prende in questi giorni.

Non sentirti sbagliata, non credere di essere la sola a vivere queste emozioni laceranti e cupe nonostante fuori la vita continui a scorrere per gli altri come nulla fosse, nemmeno una vibrazione, un sussurro impercettibile. Mentre dovrebbe essere un’enorme distesa di rovine, polvere che arriva in bocca, silenzio, panorami desolati.

Mi permetterò di dirti una cosa, anzi più d’una che forse potranno esserti di conforto.O forse le dico a te per ribadirle a me, chi lo sa.

Ti dirò che è chi perde che in realtà vince. Perchè è così facile farcela! ma ragazza mia tenere la testa alta anche davanti alla sconfitta, con le gote rosse di rabbia e mortificazione, è in quel momento che è importante tenere il capo alzato, gli occhi pieni di lacrime e guardare se stesse allo specchio, senza vergogna, anzi, con superbia quasi, chè è facile lodarsi dei successi voglio vedere a farlo nella sconfitta.

Ti dirò che serve a tutti vivere sulla propria pelle l’inefficacia dei propri progetti di fronte alla grandiosità della Vita qualunque cosa Ella decida di fare di te e dei tuoi sogni. Insegna l’umiltà, insegna la necessità di affidarsi ad un qualcosa più grande di noi chiamalo Dio, chiamala Energia, Karma o più semplicemente Vita. Ci insegna che dobbiamo imparare a mettere in armonia la testa col cuore e l’intuito e poi accettare qualsiasi cosà verrà.

L’accettazione. Mi vedessi, cara ******** vedresti una persona sorridere perchè è difficile, oh, è così difficile Accettare! Come possiamo noi esseri umani , così superbi da farci le guerre, cambiare la geografia del mondo, inventare cose apocalittiche, come facciamo noi, prepotenti anche tra di noi, al lavoro, in famiglia, come possiamo Accettare? E invece ringrazia tutto questo poichè ora siamo obbligate ad accogliere ciò che non siamo in grado di controllare e forse, dico forse, ho la sensazione che arrivare a tanto porti con sè serenità, un pizzico di saggezza e anche un po’ di gioia.

Sono delusa e amareggiata ma al tempo stesso sono così in pace con me stessa come mai nella mia vita, sono così consapevole di me, del brutto e del meraviglioso che contengo… Sono così orgogliosa di avere il coraggio di essere dove sono ora, fisicamente ed emotivamente che sento che potrei essere ovunque e farcela ugualmente. E te lo dico proprio ora, in un periodo in cui nessuno o quasi dei miei sogni si sono realizzati. Te lo dico oggi ! Perchè è adesso che sto provando sulla mia pelle che è la sconfitta che mi sta rendeddo più forte giorno dopo giorno, che è giusto che sia così altrimenti non mi evolverei, non crescerei.

E anche adesso che ti senti ferma, credi, stai avanzando.Perchè questo ci insegna l’esistenza quando gli si corre incontro, ci insegna che possiamo sopravvivere ai nostri insuccessi e che possono toglierci tutto ma non la libertà dell’anima . E noi non si smetterà di sognare e progettare perchè, già lo sai, è nella sconfitta che si trovano le autentiche motivazioni.

In bocca al lupo. Ti voglio bene “

Annunci

24 pensieri su “Chi perde vince

  1. Ciao Patty..
    non sai come mi ritrovo nelle tue parole.
    e’ vero che a volte la sconfitta, la non completa realizzazione di cio’ che volevamo, l’arrivare secondi… ci fortifica.
    ci da nuove motivazioni
    il segreto sta nell’accettare che – forse – non siamo prefetti… e che le strade e i progetti non sono sempre lineari.
    a volte esistono delle strade che non avevamo considerato
    ma magari ci sono, stanno li
    dobbiamo solo essere pronte a vederle
    un abbraccio

  2. Jarabe de Palo qualche anno fa cantava una canzone intitolata “Depende” che inizia dicendo “o come sono relative le verità assolute”. E poi ci spiegava che il mondo cambia il suo aspetto in base a come noi lo guardiamo. Molte cose buone sono nate da apparenti errori, e la capacità di averle guardate da un punto di vista “non convenzionale” le ha rese buone, utili, belle. Ce lo dice anche Pierangelo Bertoli, che affrontava la vita “a muso duro, con un piede nel passato e lo sguadro dritto e aperto nel futuro”. E Rosanna Benzi, che ha passato oltre 30 anni chiusa in un polmone d’acciaio, eppure ha scritto pagine di altissima poesia di amore meraviglioso per la vita. Ecco, loro sono dei vincenti, e ci danno l’esempio a tutti.
    CIAO
    Fred

    1. Fred ciao e grazie per ricordare a me e a chi ci legge che ci sono persone apparentemente non “vincenti”, situazioni evidentemente difficili se non impossibili ma che nonostante tutto non rendono la vita impossibile. C’è sempre un modo per re-agire a qualsiasi cosa, e, diciamocelo , quello di cui io parlo non sono certo le cose brutte della vita ! E quindi sì, “depende de segun como uno lo mira todo depende”. Sai cos’è ? Fa parte della zona di comfort anche la visuale che si addotta nella vita, costa fatica cambiare ANCHE quella !

  3. incantato alle tue parole, che le avessi scritte io, al sicuro di luoghi asciutti, sarebbero state retorica, ma sussurrate (perchè è un nitido sussurro) da te, al centro del disastro, sono commozione autentica.
    ml

    1. Hai ragione, lo stesso vale per me… non avrei potuto scrivere di questo prima . Per assurdo, l’essere nell’occhio del ciclone mi autorizza a parlare liberamente . Vedi? Non c’è mai nulla di negativo in senso assoluto. E poi dall’occhio del ciclone prima o poi se ne esce. Spero.

    1. Caro Fabio, grazie per lasciarmi sempre una tua parola di conforto, supporto e fiducia !!!Hai ragione, è proprio vero, non ho più paura…sto imparando ad essere umile e a non pretendere che la vita vada esattamente dove vorrei io, un grande lezione che a tratti fatico ad accettare.

  4. Amica cara,
    i concetti di successo e fallimento sono molto legati al “siatema” da cui così faticosamente stiamo cercando di svincolarci, e per questo credo che ormai ci stiano stretti e sia necessario liberarsi anche di questi fastidiosi orpelli. Certo, *sarebbe stato bello* poter organizzare uno scambio di ospitalità tra i due progetti che abbiamo cercato, così lontane e così vicine, di far partire senza avere (PER ORA) i fatidici *risultati attesi*. Ma è altrettanto *bello*, e anzi molto più profondo, ritrovarci e risentirci mentre siamo ancora in alto mare, in mezzo ad un mare che non sappiamo nemmeno che terre lambisca, mentre non riusciamo a sapere, nè a vedere, dove la forza e la fiacca di questo mare ci vorranno portare.
    Quindi, Amica mia, continua il tuo viaggio, e quando sei stanca riposati. Che il non riposo è una faccenda da supermanager cocainomani e potenziali siucidi. Le persone assennate e in pace con sè stesse sanno fermarsi e riposarsi, quando ne hanno bisogno. E anche quando non ne hanno, solo per il gusto di contemplare un tramonto, il silenzio, o semplicemente un orizzonte vuoto.
    Ti abbraccio forte e spero di rivederti presto!
    Isa

  5. io non so se si possa riassumere in vittoria o sconfitta, un pensiero così. di getto mi comunica tanta sofferenza, di fondo. emerge tanta fatica, emerge la sensazione di tante lacrime versate prima di scrivere questo, emerge la sensazione di un lungo cammino di lotta; ma non di meno c’è davvero tanta, tanta bellezza e tanto coraggio, in queste parole.

  6. In fondo è tutto lì, riuscire a farsi prendere dalla bellezza, a prescindere da presunti successi o presunti insuccessi. Sì, è vero, forse i presunti insuccessi paradossalmente rendono quei momenti ancora più pieni.
    Hai visto La Grande Bellezza?
    Qui tutto bene. Ti leggo costantemente. Ti abbraccio. Gianluca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...